Scoprire il vino rosé di Provenza

Viaggio nel cuore delle terre del vino rosé della Provenza

La Provenza è una terra dalle mille e una sfaccettature. Qui, un terroir eccezionale attende i visitatori. La regione ha una lunga storia di viticoltura, che l'ha resa una delle sue più importanti attrazioni turistiche. La produzione di vino rosato è fiorente. Se siete alla ricerca di una meta di vacanza eccezionale che combini affari e piacere, non esitate a prendere in considerazione la Provenza. Per saperne di più, consultate il resto della presentazione.

Vino rosato di Provenza: una tradizione che risale all'antichità

La storia del vino rosato di Provenza risale a migliaia di anni fa. Più di 2.500 anni fa i Focesi si stabilirono nella regione e introdussero per la prima volta la vite in questa parte del mondo. Storicamente, la Provenza è considerata la culla della produzione vinicola.

Un patrimonio tramandato di generazione in generazione

Dopo i Focesi, furono i Romani a prendere in mano la situazione e a sviluppare la vite. Fondarono la Provincia Romana: la Provenza. Da allora, la viticoltura ha continuato a fiorire e ad espandersi. Solo nel Medioevo la viticoltura riprese vigore, grazie alla nobiltà e al clero, che produssero e commercializzarono i loro vini su scala molto più ampia.

La storia continua ancora oggi nella regione, con alcune tenute molto attive che aprono regolarmente le loro porte ai visitatori.

Il vino rosato di Provenza: vitigni e DOP

Il vino rosato provenzale viene prodotto con metodi diversi: il metodo tradizionale e il sanguinamento.

Varietà di vino Rosé de Provence

Il varietà di uva I vitigni utilizzati per la produzione di rosé sono Grenache, Cinsault e Pinot Nero. Alcuni rosé possono essere prodotti anche con Mourvèdre e Cabernet Sauvignon. Infine, anche se meno conosciuto, il Tibouren è presente in alcune zone della Provenza e viene utilizzato nella composizione di alcuni rosé. È interessante notare che questi stessi vitigni possono essere utilizzati anche per produrre vino rosso.

Gli aromi tipici dei rosé provenzali

I cacciatori di aromi e i nasi più attenti riconosceranno facilmente gli aromi specifici dei rosé provenzali. Si possono percepire note di frutta rossa, banana, pompelmo, mandorla, fiori di tiglio e persino fieno tagliato.

DOP associate al vino rosato di Provenza

Il vino rosato di Provenza ha la denominazione generica di Côtes de Provence. Ha anche il marchio francese AOC (Appellation d'Origine Contrôlée) e quello europeo AOP (Appellation d'Origine Protégée).

Viene prodotto nei vigneti della Provenza, legati ai dipartimenti di Var, Bouches-du-Rhône e Alpes-Maritimes.

Scoprite il vino rosato provenzale del Domaine de Berne

La tenuta vinicola Château de Berne è un sito straordinario in Provenza, con una superficie di oltre 175 ettari. Produce vino rosato Côtes de Provenceoltre a quelli rossi e bianchi. Tutti coltivati con metodi biologici. Grazie a un lavoro meticoloso nel rispetto delle tradizioni locali e del terroir, i vini della tenuta di Berna sono oggi considerati dei punti di riferimento.

La cantina di degustazione dei vini rosé di Provenza

Sia che siate in visita o che soggiorniate presso la tenuta, potrete scoprire lacantina dello Château. In un ambiente autentico, avrete la possibilità di degustare i vini di produzione locale e di assaporarne tutta la complessità. La visita è accompagnata da una presentazione tenuta da un enologo esperto, in modo da poter apprezzare appieno tutti i sapori dei vini degustati.

Conclusione:

Ora sapete qualcosa in più sul vino rosé di Provenza. Se siete appassionati di enologia, partite alla scoperta della sua storia nel cuore della Provenza. Allo Château de Berne, godrete di un'accoglienza e di un alloggio eccezionali nel cuore di una tenuta vinicola provenzale pura. Prenotate subito il vostro soggiorno.